MotoGP GP Spagna.Il risveglio di Jorge Lorenzo, due volte primo

A Jerez de la Frontera il week end spagnolo si apre con l'uno-due del pilota della Yamaha Movistar, primo in entrambi le sessioni di prove libere. Ottavo nelle libere 1, secondo nelle libere 2 Marc Marquez sarà in gara col dito mignolo della mano sinistra fasciato dopo l'operazione. Rossi ha concluso la giornata col 13mo posto.

LORENZOPrimo appuntamento europeo della stagione col risveglio di Jorge Lorenzo. Il pilota spagnolo della Yamaha Movistar ha chiuso la prima giornata di prove libere con un doppio successo: primo nelle libere 1 in 1’39″174, replica nella seconda sessione con 1’39″300. Se alla lista degli attuali pretendenti al trono iridato si dovesse aggiungere anche lui il campionato diventerebbe ancora più esplosivo. Attendiamo fiduciosi.

Ottavo stamane, Marc Marquez con la Honda Repsol nel pomeriggio ha trovato la misura giusta per superare l’handicap del dito mignolo della mano sinistra imbracato dopo l’operazione (Dani Pedrosa ha rinunciato anche a questa gara e rientrerà a Le Mans) ed ha portato a casa il secondo posto a 128 millesimi dal connazionale. Terza e quarta la Ducati Team rispettivamente con Andrea Iannone a 211 millesimi e Andrea Dovizioso a 235. Quinto Aleix Espargaro con la Suzuki a 315 millesimi e sesto Danilo Petrucci  autentica sorpresa del pomeriggio con la Ducati Pramac a 418 millesimi. Settimo Cal Crutchlow con la Honda LCR a 609 millesimi, ottavo Pol Espargaro con la Yamaha Tech 3 a 153, nono Maverick Viñales con l’altra Suzuki ufficiale e decimo Scott Redding con la Honda Estrella Galicia a 845.

Valentino Rossi ha avuto una giornata problematica.  Stamane si è classificato sesto a 698 millesimi da Jorge Lorenzo, nel pomeriggio ha concluso al 13mo posto, distacco 1″094. La sua Yamaha Movistar è tutta da regolare sul circuito di Jerez. Il Dottore è stato preceduto anche da Bradley Smith, 11mo con la Yamaha Tech 3, e da Yonny Fernandez, 12mo con la Ducati Pramac.