Jorge Lorenzo si prende di prepotenza la pole position del Gran Premio di Valencia, ultima prova del mondiale 2016 di MotoGP. Il pilota maiorchino abbatte ogni record fermando il cronometro in 1’29’’401, migliorando il giro più veloce del circuito spagnolo fatto segnare proprio dallo stesso Jorge nel 2015.

In prima fila anche Marquez e Rossi, rispettivamente a tre e sette decimi dall’alfiere della Yamaha.

Il Dottore dopo una prima parte di weekend non esaltante riesce a recuperare terreno, ma il compagno di squadra si dimostra ancora una volta imbattibile a Valencia, a caccia della quarta vittoria in questo circuito. Seconda fila per Vinales, Dovizioso e Pol Espargaro, sesto con un grande fine settimana al momento. Settimo Iannone, seguito in terza fila da Pedrosa e Aleix Espargaro. Chiude dodicesimo l’ultimo degli italiani, Danilo Petrucci, che insieme a Crutchlow ha dovuto passare il taglio del Q1.

L’inglese della LCR Honda, molto nervoso quest’oggi per qualche screzio con i due piloti dell’Aprilia, rei di averlo rallentato durante la prima sessione di qualifica, è caduto nella fase cruciale della Q2. Per lui quindi solo l’undicesima posizione in griglia. Applausi infine per Mika Kallio, che riceve i complimenti del box KTM per il ventesimo posto, non certo un risultato straordinario, ma la moto è in crescita rispetto alla giornata di ieri, mettendosi dietro piloti come Rabat ed Hernandez. Da martedì Pol Espargaro e Bradley Smith proveranno ad andare subito forte con la due ruote austriaca.

I TEMPI DELLE QUALIFICHE

Illusione Marquez nelle FP3, ma Lorenzo è straordinario.

marc marquez valencia 2016

Per tutta la giornata di venerdì il maiorchino ha dimostrato la propria superiorità a Valencia, ma nella mattinata di oggi Marquez sembrava aver trovato il guizzo giusto per stare davanti al connazionale della Yamaha, salvo poi arrendersi nelle Q2. Il campione 2016 ha portato oltre il limite la sua Honda nelle qualifiche, ma non è bastato contro questo Lorenzo, carico a bestia per la nuova avventura in Ducati che lo attende già da martedì con i primi test.

Dal canto suo Valentino Rossi, seppur staccato di sette decimi dal compagno di squadra, è deciso a dare fastidio ai due spagnoli, in quella che si preannuncia come una grande gara domani, con Marquez e Lorenzo in gran spolvero per un “triello” che darà sicuramente spettacolo, con Vinales e i due Andrea della Ducati pronti a infilarsi nella lotta.

Appuntamento dunque domani alle 14:00 per il Gran Premio di Valencia.
SHARE
Giuseppe Marino
Laureato in giornalismo a Messina, è pazzo d'amore per la Formula 1 e la MotoGP. Buttato giù dal letto a 4 anni per seguire le gare in Australia e Giappone, deve tutto a Michael Schumacher e Valentino Rossi, idoli dell'infanzia. Informare gli appassionati è un piacere che cresce ogni giorno di più.