Se negli ultimi 11 anni è partito dalla prima fila 10 volte un motivo ci sarà: Jorge Lorenzo a Misano va che è una goduria. E anche oggi non è stato da meno, conquistando la pole position del GP di San Marino e della Riviera di Rimini 2018 con il super crono di  1’31”629 e migliorando il record della pista di 239 millesimi. A proprio agio sulla pista romagnola la stessa Ducati, sulla seconda casella in griglia ma con la sorpresa Jack Miller. E sarebbe stata una prima fila monopolizzata in blocco da Borgo Panigale se all’ultimo time-attack in chiusura di sessione Maverick Viñales non avesse sopravanzato Andrea Dovizioso (4^).

Nervoso Marc Marquez, che vedendo l’immediato predominio di Lorenzo spinge troppo al limite la sua Honda finendo sulla ghiaia a 6 minuti dalla fine della qualifiche. Come un gatto corre ai box e sale in sella alla seconda moto, ma non va oltre la quinta piazza. Sesto Cal Crutchlow, che chiude le qualifiche con una caduta, davanti a Valentino Rossi 7^, Danilo Petrucci 8^, Johann Zarco 9^ e Alex Rins 10^. Pedrosa e Morbidelli – i due migliori del Q1 – chiudono lo schieramento in 11esima e 12esima posizione.

I commenti a caldo

Vinales Misano 2018

Jorge Lorenzo: “Ero convinto di fare bene, ho spinto molto da subito oggi in qualifica. Non è facile andare forte dal primo giro. Ma è stato incredibile. Non sapevo quale fosse la gomma migliore davanti, abbiamo avuto un momento di dubbio. Poi ho deciso per la morbida, ed è stata la scelta giusta”.

Maverick Viñales: “Speravo un po’ di più, mi sono trovato molto molto bene oggi, ma abbiamo migliorato tanto. Dobbiamo ancora lavorare sulla fiducia della moto, ma la Yamaha qua va bene e dobbiamo spingere domani in gara. Abbiamo un buon passo, sono molto contento, dobbiamo spingere dal primo giro e partire bene”.

Jack Miller: “Sono molto contento. È stato un lavoro fantastico mio e del team. Contento di questo giro qui, a Misano, una pista che mi è sempre piaciuta anche se negli ultimi anni non sono mai riuscito a mettere insieme un giro. Oggi però avevamo le gomme e un buon pacchetto, e sono riuscito a tirare fuori un buon giro. Come passo non andiamo male, mi sento piuttosto forte, ma vedremo domani in gara”.