Maverick Viñales chiude al comando il venerdì di prove del GP d’Olanda 2018, siglando il miglior tempo di giornata nelle FP2 con il crono di 1’33”378. Già nelle FP1 di questa mattina Viñales aveva fatto intuire il potenziale di questa Yamaha sul circuito di Assen, fermandosi alle spalle di Marquez (che nelle FP2 fa l’ottavo tempo) di 177 millesimi. Seconda la Suzuki di Andrea Iannone, seguito nella prima fila virtuale dalla Ducati di Danilo Petrucci, che corre con una piccola frattura al quinto metatarso del piede destro dovuta a una caduta, apparentemente innocua, nei test di Barcellona.

Quarto tempo per l’altra Yamaha ufficiale di Valentino Rossi, seguito da Cal Crutchlow e dal duo ducatista Dovizioso-Lorenzo. Ottavo come detto Marquez, seguito da Alex Rins e Johann Zarco a chiudere la top-ten. Undicesimo Dani Pedrosa.

Yamaha e Petronas, ecco il nuovo team

Yamaha-Petronas

Il weekend olandese della MotoGP potrebbe segnare un passaggio fondamentale per il futuro della Yamaha, che dopo aver perso la Tech 3 come team satellite (passa a KTM) è vicina a un accordo con Petronas per la creazione di una nuova scuderia da mettere in pista già nel 2019. Un progetto che, secondo le ultime indiscrezioni, si dovrebbe ufficializzare proprio ad Assen. Per quanto riguarda la coppia di piloti si fanno i nomi del campione del mondo di Moto2 Franco Morbidelli, “sponsorizzato” da Valentino Rossi, e Dani Pedrosa, lasciato senza moto dalla Honda dopo 18 anni.

MotoGP Assen – I tempi delle FP1
→ MotoGP Assen – I tempi delle FP2