La seconda giornata di test australiani sul circuito di Phillip Island si è chiusa con Maverick Viñales che prende il posto di Marc Marquez in vetta alla classifica dei tempi migliori. Il pilota del team Movistar Yamaha ha fatto meglio di quattro decimi rispetto al campione del mondo in carica, al secondo posto con la sua HRC davanti a un ottimo Cal Crutchlow (LCR Honda).

Dopo aver chiuso il primo giorno in quarta posizione, Viñales si è portato in testa alla classifica nella prima parte della mattinata, rimanendovi fino al temine della sessione. Il nuovo compagno di squadra di Valentino Rossi ha compiuto un totale di 80 giri, facendo segnare il miglior tempo in 1’28”847, 462 millesimi più veloce di Marquez.

Il Dottore (che oggi compie 38 anni) pur avendo girato tanto quanto Viñales non è andato oltre l’ottavo tempo a più di otto decimi dal compagno, anche se ha mostrato un ottimo passo sul long run, rimanendo molto costante sull’1’29”.

Marquez è stato il pilota più azione, andando oltre i cento giri (107). Anche il pilota spagnolo si è concentrato sul passo gara, girando sui tempi di Rossi. Il suo compagno di squadra Dani Pedrosa è stato colpito da alcuni sintomi influenzali, ma ha comunque girato nel pomeriggio completando 40 giri e facendo segnare il 16° miglior tempo in 1’30”245, subito dietro la Ducati numero 99 di Jorge Lorenzo.

Per quanto riguarda Lorenzo, il maiorchino ha continuato il suo lavoro di adattamento alla Desmosedici anche nel secondo giorno, concludendo indietro in classifica ma migliorando comunque la prestazione di ieri. Decisamente meglio il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso, che ha chiuso in quinta posizione con il tempo di 1’29”483, un secondo più veloce di ieri.

Oltre alla terza posizione di Cal Crutchlow, sorprende anche il quarto miglior tempo della Ducati Pull & Bear Aspar di Alvaro Bautista. Lo spagnolo, che è stato una presenza costante nelle prime posizioni anche a Sepang, continua a impressionare in questi test australiani a Phillip Island.

Dopo una difficile prima giornata si risolleva anche l’Aprilia.

Aleix Espargaro ha ottenuto la sesta posizione, girando in 1’29”501 con un totale di 69 giri percorsi. Il suo team mate Sam Lowes, dopo il brutto incidente di ieri, è riuscito comunque a migliorarsi, nonostante la 21° posizione finale.

Folger, rookie più veloce nella giornata di ieri, consolida la sua posizione anche oggi, compiendo un totale di 65 giri con il miglior crono in 1’29”664, un decimo e mezzo più veloce del suo compagno di squadra, il campione in carica di Moto2 Johann Zarco, che ha completato 88 giri e ha concluso la giornata in 11° posizione.

A differenza di quanto successo in queste prime uscite stagionali, per la prima volta Alex Rins è riuscito a battere il nuovo compagno di squadra in Suzuki Andrea Iannone. Rins ha chiuso la giornata al nono posto, mentre il pilota di Vasto non è andato oltre l’11° casella.

I TEMPI DELLA SECONDA GIORNATA DI TEST A PHILLIP ISLAND.