Il rinnovamento della gamma Octavia (qui la versione sportiva RS) si completa con la nuova Octavia Scout, dotata di trazione integrale di serie e con un’altezza da terra superiore di 30 mm rispetto alla Octavia Wagon.

Tuttofare della famiglia Octavia con stile “offroad”, la nuova Octavia Scout riprende lo stile del frontale con cofano bombato, nuova calandra più ampia e gruppi ottici in tecnologia full LED con funzione AFS (anche quelli posteriori sono a LED). Nella marcia in fuoristrada, oltre all’altezza da terra maggiorata e alla trazione integrale a controllo elettronico, sono importanti anche gli angoli caratteristici che sono stati portati a 16,6° per l’attacco e 14,5° per l’uscita.

Su entrambi gli assali, la Octavia Scout può contare sulla funzione di bloccaggio elettronico del differenziale (EDL).

Tra le soluzioni dedicate al nuovo modello ci sono la corona del volante riscaldata e i sedili dotati di funzione “Thermo-Flux”, che aumenta la traspirabilità migliorando il comfort di seduta. Il volume del bagagliaio va da 610 a 1.740 litri e grazie anche alla larghezza di 1.010 mm permette il carico di oggetti particolarmente ingombranti.

media-161221-SKODA-OCTAVIA-SCOUT-3

La principale novità tra i motori è la disponibilità del 2.0 TDI 150 cv in abbinamento al cambio automatico DSG, per una gamma che si compone di 3 motorizzazioni: 1.8 TSI 180 cv, 2.0 TDI 150 cv e 2.0 TDI 184 cv.

Per quanto riguarda le dotazioni di bordo, il sistema top di gamma Columbus sfrutta un monitor da 9,2” ed è dotato di connessione LTE, offrendo ai passeggeri i vantaggi della navigazione in mobilità grazie all’hotspot Wi-Fi integrato.

Tra i sistemi di assistenza alla guida si segnalano il Trailer Assist, il sistema Blind Spot Detect che monitora l’angolo cieco in fase di sorpasso, il Rear Traffic Alert che durante le manovre in retromarcia sorveglia i dintorni dell’auto e segnala eventuali pericoli di collisione, il Crew Protect Assist che chiude tettuccio e finestrini (oltre a tendere le cinture) nell’imminenza di un impatto e il Front Assist ampliato, che include la frenata automatica di emergenza e il riconoscimento dei pedoni.