Entra a listino nella gamma moto di Suzuki la nuova V-Strom 650, oggi alla sua terza generazione, che fa importanti passi avanti su tutti i fronti con l’aggiunta di una linea più accattivante. Per l’estetica i designer hanno tratto ispirazione da due icone Suzuki: la DR-Z e la DR-BIG. Proprio a quest’ultima (e al suo celebre becco) si rifà il frontale inedito della V-Strom, con un nuovo parabrezza regolabile più protettivo rispetto al passato.

Debuttano la strumentazione LCD multifunzione e una presa 12V, oltre a un kit di tre borse rigide i cui attacchi sono già integrati nella moto.

La nuova Suzuki V-Strom 650 ABS adotta poi due dispositivi comodi nell’uso quotidiano. Il Suzuki Easy Start System, che avvia la moto senza che sia necessario insistere sul pulsante di start (basta una breve pressione e il motorino di avviamento rimane in funzione fino a che il motore non gira regolarmente) e il Low RPM Assist, che impedisce al motore di scendere troppo di giri quando si rilascia la frizione in partenza o ci si muove ad andatura lenta.

Il motore V-Twin 650 ha una sessantina di componenti riprogettati, è omologato Euro 4 e ha una potenza massima di 71 cv.

La Suzuki V-Strom 650 2017 è proposta in due versioni: base, con cerchi in lega da 17” e 19”, oppure XT, con ruote a raggi dello stesso diametro, paramani e paracoppa di serie, per un look più avventuroso. Con prime consegne previste a marzo, entrambe le versioni sono disponibili nei colori bianco, nero e nel classico giallo delle Suzuki off-road. La V-Strom 650 ABS ha un prezzo di 8.390 euro, mentre la V-Strom 650XT ABS costa 8.990 euro.