Il nuovo Mercedes GLE farà il proprio debutto ufficiale in occasione del Salone di Parigi – in programma dal 4 al 14 ottobre – e arriverà in concessionaria all’inizio del 2019. L’evoluzione, o meglio la rivoluzione, è più che evidente. Il design cambia molto diventando sensuale e atletico, mentre a bordo della nuova generazione debuttano l’assetto attivo E-Active body control con tensione a 48 volt, il sistema di assistenza in coda attivo e sistemi di assistenza alla guida avanzati.

L’abitacolo si presenta ancora più spazioso e confortevole, con una terza fila di sedili disponibile a richiesta, mentre il sistema infotainment offre schermi più ampi, un display head-up completamente a colori con risoluzione di 720×240 pixel e un MBUX avanzato in grado di riconoscere il movimento di mani e braccia per supportare il comando richiesto. Rispetto al modello precedente, il nuovo GLE ha un passo più lungo (2,995 metri, ossia +80 mm) a tutto vantaggio dell’abitabilità. Il volume massimo del bagagliaio è di 825 litri, mentre con la seconda fila di sedili abbattuta arriva a 2.055 litri.

Il primo motore a benzina disponibile al lancio sarà il sei cilindri in linea con tecnologia a 48 volt mild hybrid della versione GLE 450 4Matic con 367 cv e 500 Nm di coppia, più ulteriori 250 Nm e 22 cv disponibili per breve tempo grazie all’EQ Boost. Successivamente al lancio l’offerta delle motorizzazioni sarà ampliata da un propulsore ibrido plug-in. Per tutte le versioni sarà disponibile il cambio automatico 9G-Tronic. Il listino prezzi sarà disponibile a fine autunno, dopo la première al Salone di Parigi.

Le 4 principali innovazioni del nuovo GLE

  • E-Active body control. È lassetto attivo idropneumatico completamente collegato in rete e basato sul sistema a 48 volt, per la prima volta in combinazione con le sospensioni pneumatiche di nuova generazione. Si tratta dell’unico sistema presente sul mercato in cui la forza delle molle e degli ammortizzatori viene regolata individualmente per ogni singola ruota. In questo modo si possono contrastare non solo i movimenti di rollio, ma anche di beccheggio e imbardata.
  • Sistema di assistenza in coda attivo. Nell’ambito dei sistemi di assistenza alla guida, il nuovo GLE è in grado di riconoscere in anticipo le code, assistere attivamente il guidatore nel traffico “stop and go” fino a circa 60 km/h e, eventualmente, aiutarlo a trovare una via di fuga.
  • Funzione di svolta del sistema di assistenza alla frenata attivo. Se durante una svolta c’è il rischio di collisione con veicoli che arrivano dal senso di marcia opposto, il nuovo GLE può frenare fino a raggiungere una velocità adeguata alla svolta.
  • Trazione 4Matic. Per la prima volta viene offerta con motori a sei e otto cilindri e in un modello ibrido plug-in una trazione integrale completamente variabile, che regola la ripartizione della coppia tra l’asse anteriore e quello posteriore da 0 a 100% in base al programma di marcia selezionato. Con il pacchetto Offroad (optional) è disponibile per la prima volta al mondo una trazione integrale completamente variabile con low e high range.
SHARE
Arturo Salvo
Giovane, carino e in cerca di fortuna. Legge in continuazione, di conseguenza sente l'esigenza di dover scrivere. Ha un cane, un gatto e un pappagallo. Citazione preferita: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza".