Tutto pronto per la dodicesima edizione della Carrera Cup Italia. Un’edizione record per sfide e novità, che da quest’anno impiega le 911 GT3 Cup di ultima evoluzione (991 gen. II). Imola la prima dei sette round in calendario: dal 27 al 29 aprile, sul circuito Enzo e Dino Ferrari, sono in programma le prime due gare della stagione da 28 minuti + 1 giro, che saranno trasmesse in diretta tv su Italia 1 e Italia 2.

Sono 28 i piloti in gara, per un totale di 25 vetture in rappresentanza di 8 team. Numeri decisamente in rialzo rispetto alla stagione passata. Il campione in carica Alessio Rovera si schiera confermando i colori di Tsunami RT, la compagine ucraina che gestirà le vetture del Centro Porsche Padova anche per Tommaso Mosca, pronto all’esordio assoluto nel monomarca di Porsche Italia a soli 18 anni, e per Alex De Giacomi. Oltre a Rovera, altro pilota in pista ad aver conquistato il titolo nella Carrera Cup Italia è Enrico Fulgenzi.

Tra le novità della Carrera Cup Italia 2018: Race for Real, il talent show in onda sui canali Mediaset prima delle dirette delle gare nel quale tre concorrenti si sfideranno per avere la possibilità di correre una gara del monomarca di Porsche Italia; e la e-Carrera Cup Italia, il primo monomarca di simulazione di guida in partenza da maggio con tappe on line e in autodromo, in parallelo con il monomarca, su simulatori a disposizione nella hospitality di Porsche Italia.

Confermato lo Scholarship Programme, lo speciale programma di coaching riservato ai giovani piloti under 26 per supportarne la crescita sportiva e professionale nel motorsport. Il calendario della Porsche Carrera Cup Italia 2018 prevede le tappe di Imola (27-29 aprile), Le Castellet (Francia, 11-13 maggio), Monza (1-3 giugno), Misano (15-17 giugno), Mugello (13-15 luglio), Vallelunga (7-9 settembre) e nuovamente Imola (5-7 ottobre).

SHARE
Arturo Salvo
Giovane, carino e in cerca di fortuna. Legge in continuazione, di conseguenza sente l'esigenza di dover scrivere. Ha un cane, un gatto e un pappagallo. Citazione preferita: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza".