Rapallo – C’è aria di festa in casa Kia. Una di quelle feste di benvenuto per un ospite tanto atteso. È infatti già pronta al lancio sul mercato la Niro, nuovissimo modello del brand coreano presentato come HUV che si getta nella mischia dei crossover con la sua propulsione esclusivamente ibrida, nonché piattaforma destinata allo sviluppo di una famiglia di futuri modelli a basso impatto ambientale.

COMPATTA E SPAZIOSA
Modello del tutto originale, la Niro ha una personalità tutta sua all’interno della famiglia Kia frutto di un design da crossover essenziale e slanciato. Le dimensioni ci dicono che è lunga 4.355 mm, larga 1.800 mm e alta 1.535 mm, valori in pratica intermedi fra cee’d e Sportage e proporzioni equilibrate che danno la sensazione di grande stabilità e aderenza al suolo.

Passo lungo (2.700 mm) e sbalzi contenuti (anteriore 870 mm, posteriore 785 mm), invece, hanno permesso ai designer di ricavare il giusto spazio a bordo, nettamente più ampio di quanto possano suggerire le dimensioni esterne compatte.

L’ambiente è spazioso e moderno, con una plancia ampia definita da linee orizzontali e largo uso di materiali soffici al tatto. In linea con l’impostazione crossover, la seduta è rialzata e comoda, mentre l’ampiezza delle aperture facilita l’ingresso e l’uscita. Generoso il bagagliaio che non soffre la presenza della propulsione ibrida: il volume disponibile è di 427 litri, mentre con i sedili posteriori abbattuti si arriva a 1.425 litri.

Niro-72

È SOLO IBRIDA (PER ORA)
La Kia Niro è l’unico crossover sul mercato a essere disponibile solo in versione ibrida. Almeno per il momento. Niente spazio però ai tradizionali diesel e benzina, perché come annunciato da Giuseppe Bitti, a.d. e coo di Kia Motors Italia, in occasione della presentazione alla stampa italiana, tra sei mesi arriverà la versione ibrida plug-in e tra un anno quella puramente elettrica. No more.

Non si può viaggiare al momento in modalità esclusivamente elettrica. È un’ibrida “tradizionale”, quindi il motore elettrico interviene solo in alcuni momenti e non è possibile stabilire quanti km è possibile percorrere solo in elettrico. Per questo, bisognerà attendere la versione plug-in.

PAGELLA NIRO 200

Il primo motore agisce esclusivamente sull’asse anteriore, mentre il secondo, oltre a fornire potenza aggiuntiva in fase di ripartenza o sorpasso, agisce sull’asse posteriore in caso di necessità, rendendo la Kia Niro una vera 4×4.

Il sistema ibrido si basa su un propulsore di cilindrata ridotta, un 1.6 GDi che eroga 105 cv e 147 Nm di coppia, abbinato a un motore elettrico da 32 kW alimentato da un pacco batterie a ioni di polimeri di litio della capacità di 1,56 kWh. La potenza complessiva raggiunge i 141 cv e la coppia arriva a 265 Nm disponibili allo spunto, trasmessi alle ruote attraverso un cambio a 6 rapporti a doppia frizione (6DCT) fluido e preciso con una risposta più immediata rispetto ai sistemi a variazione continua CVT.

Il risultato è un crossover ibrido che se dotato di cerchi da 16 pollici (in opzione, gratuita, con Eco Pack) dichiara un consumo medio di 3,8 l/100 km, mentre con i cerchi da 18” di serie il valore omologato è di 4,4 l/100 km.

APPLE CARPLAY DA FINE 2016
Al centro della plancia la Kia Niro si dota di uno schermo touchscreen da 7 pollici con navigatore. Il sistema supporta il collegamento Bluetooth con gli smartphone, la radio digitale DAB e la connettività audio che dispone di impianto a sei altoparlanti.

I Kia Connected Services, gratuiti per 7 anni, rendono disponibili una serie di informazioni attraverso il circuito TomTom, comprese informazioni aggiornate sul traffico, previsioni meteo e indicazioni sulla presenza di autovelox.

Niro-51

Al momento la Kia Niro dà la possibilità di interfacciarsi solo grazie ad Android Auto, quindi con smartphone Android 5.0 (Lollipop) e successivi. Solo da fine 2016 la Niro disporrà anche del sistema Apple CarPlay per iPhone5 e successivi. Per la ricarica dello smartphone c’è un apposito vano al centro della console che permette la ricarica wireless con un sistema a 5 W, segnalando lo stato di carica e con un sistema di protezione da eventuali surriscaldamenti.

UN SOLO MOTORE, UN SOLO ALLESTIMENTO, UN SOLO PREZZO
Impossibile perdersi nella scelta della propria Kia Niro. Se la vuoi, la prendi così com’è. Completa già di tutto con 7 airbag di serie e numerosi sistemi di assistenza alla guida si presenta con un prezzo di 27.000 euro. L’unica cosa da scegliere è il colore della carrozzeria (ce ne sono 7) e gli unici optional previsti sono l’Advanced Driving Assistance Pack (che comprende il sistema di frenata automatica d’emergenza, lo smart cruise control e la smart key) al prezzo di 1.000 euro e il servizio Remote Assistant (per controllare da smartphone lo stato della propria vettura) con 2 anni di servizi inclusi proposto al prezzo di 250 euro.

LISTINO COMPLETO KIA NIRO.