Bologna – La Kia più diffusa al mondo arriva alla quarta generazione. Presentata in anteprima mondiale allo scorso Salone di Parigi, è adesso pronta per le concessionarie italiane (porte aperte 25-26 febbraio). Design migliorato, maggiore praticità, tecnologia e dotazioni all’avanguardia sono i punti di forza della nuova compatta sudcoreana di segmento B.

Leggermente più grande del modello uscente, esteticamente la nuova Rio fa suo l’ormai classico frontale “tiger nose” marchio di fabbrica Kia e in generale si lascia apprezzare per un aspetto più moderno (enfatizzato dai gruppi ottici con funzione diurna a Led) e a tratti vigoroso. Le nuove dimensioni portano la lunghezza a 4,065 metri (+15 mm), con il passo che cresce di 10 mm a 2,580 metri, larghezza +5 mm a 1,725 metri, mentre solo l’altezza è l’unico valore a diminuire (1,450 metri, -5 mm).

PIÙ QUALITÀ A BORDO

Kia Rio_70

Gli interni della nuova Kia Rio sono più ergonomici, con un ambiente adesso più ricercato e di qualità, come dimostra la plancia leggermente orientata verso il guidatore per migliorare visibilità e accessibilità dei comandi. Gli allestimenti a disposizione sono tre (City, Active, Cool) e già di base c’è una buone dose di contenuti; è con il top di gamma, però, che la nuova Kia Rio sembra appartenere a segmenti di fascia superiore.

Al centro domina uno schermo touchscreen ad alta definizione da 7 pollici, che gestisce le funzioni di intrattenimento, navigazione e connettività; sono disponibili il cruise control, il limitatore di velocità, il Rear Park Assist con la telecamera posteriore e sistemi di sicurezza come il riconoscimento dei pedoni con frenata automatica (AEB) e il Lane Departure Warning System che segnala lo spostamento involontario dalla corsia di marcia.

Pagella kia RIO

Sul fronte infotainment la nuova Kia Rio permette l’integrazione Apple Car Play e Android Auto. Da segnalare come sia la prima auto di segmento B con prese Usb sia per i posti anteriori sia per quelli posteriori, in modo da permettere a tutti i passeggeri di poter collegare e ricaricare il proprio dispositivo.

ANCORA PIÙ PRATICA

In nome della praticità, la nuova Kia Rio vanta un’abitabilità e uno spazio migliorati rispetto alla precedente generazione, con un volume del bagagliaio cresciuto di 25 litri a 325 litri e dotato di un doppio fondo. Diverse le soluzioni intelligenti per sfruttare lo spazio a bordo: alla base della console centrale c’è uno spazio per il cellulare e sopra il parabrezza quello per gli occhiali; il classico vano portaoggetti centrale è ampio e in ogni portiera c’è spazio per una bottiglia (da 1,5 litri anteriormente, da mezzo litro posteriormente).

LA PROVA CON IL DIESEL

La gamma della nuova Kia Rio comprende propulsori a benzina e diesel tutti dotati di serie del sistema Stop & Go: nuovo tre cilindri 1.0 T-GDI 100 cv, 1.2 MPi da 84 cv e 1.4 diesel da 77 o 90 cv; la trasmissione è manuale a 5 marce per i motori 1.2 e 1.0, mentre per i diesel è manuale a sei rapporti. Nei prossimi mesi arriverà la versione GPL e da gennaio 2018 un motore più sportivo abbinato all’allestimento GT Line; non arriverà, invece, il cambio automatico.

Noi abbiamo provato la nuova Rio con il motore diesel 1.4 da 90 cv e si è dimostrata piacevole da guidare. Il comfort di marcia è di buon livello, per lo meno in quello che abbiamo potuto testare nel nostro primo contatto lungo le strade di Bologna. Il servosterzo è stato riposizionato per migliorare la sensibilità e il rapporto di sterzo è stato ridotto del 5% per rendere il comando ancora più diretto: risultato, la nuova Rio è molto agevole da guidare.

IL LISTINO PREZZI DELLA NUOVA KIA RIO.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.