Prova su strada Nuovo Citroen Berlingo, il restyling c’è e si vede

Più spazio a tecnologia e infotainment, ma anche confort di guida e dotazioni di sicurezza. Due le versioni disponibili: Multispace e Van, disponibile anche elettrico. Sette le motorizzazioni, 2 benzina e 5 diesel. Prezzi da 16.000 euro.

CL 15.036.033

Cervia – Aria di rinnovamento in Casa PSA. La furgonetta per eccellenza, che nel mondo ha venduto quasi 3 milioni di unità dalla prima generazione del 1996 ad oggi, si concede un restyling e si presenta ora con importanti novità. Citroen Berlingo, è lei la protagonista. Come la cugina Peugeot Partner che abbiamo provato in anteprima a Graz, in Austria, anche Berlingo si rinnova, con l’obiettivo di porsi come un’auto più moderna, che concilia design e funzionalità, confort e robustezza, tecnologia e semplicità, ma soprattutto un’auto che si adatta alle esigenze dei tempi.

Con il restyling infatti, Berlingo cerca di rispondere alle crescenti esigenze di chi richiede, oltre alla funzionalità, optional in grado di rendere l’esperienza di guida sempre più di alto livello. E Citroen, si sa, tiene molto alle esigenze e ai desideri dei propri clienti.

Ma andiamo con ordine. La novità più importante è sicuramente la connettività. Berlingo 2015 si presenta con un nuovo sistema di infotainment con schermo TouchPad da 7 pollici, che consente di avere a portata di mano le funzioni multimediali e la navigazione, oltre che la possibilità di duplicare lo smartphone con la funzione Mirror Screen. E proprio la connettività è uno dei maggiori punti di forza di Berlingo, in quanto un TouchPad del genere non lo si trova su tutte le concorrenti. Del resto Berlingo fin dal suo esordio è sempre stata un’auto che è riuscita a distinguersi dalla concorrenza: al lancio sul mercato era la prima furgonetta con un mono-spazio interno, al contrario di tutte le altre che invece erano divise in due settori.

Pagella Berlingo

In questo rinnovamento anche la guida è diventata più facile. Sulla Nuova Berlingo, infatti, troviamo la telecamera di retromarcia e i sensori di parcheggio anteriori, ma soprattutto la tecnologia dell’Active City Brake che, sotto i 30 km/h, in caso di ostacolo non evitato da parte del guidatore frena la macchina evitando così l’impatto (sarà disponibile solo a partire da novembre). Di serie dispositivi ormai fondamentali come l’Abs, l’Esp, il ripartitore elettronico di frenata (Ref) e l’aiuto in frenata di emergenza.

Le novità si vedono (e si sentono) anche nel motore. L’introduzione della tecnologia BlueHDi e di un cambio manuale a 6 rapporti (poco fluido e non proprio morbidissimo) aumentano il confort di guida e riducono i consumi e le emissioni, donando a Berlingo uno dei motori diesel più ecologici presenti sul mercato. Ad esempio nella versione Multispace abbinata alla motorizzazione BlueHDi 100 cv con sistema stop&start, Berlingo registra consumi nell’ordine di 4,1 l/100 km ed emissioni di CO2 di 109 g/km. Anche nella versione Van le emissioni di CO2 sono contenute: 106 g/km con motore BlueHDi 100 S&S ETG6.

Il restyling non poteva non toccare anche il design di Berlingo: frontale più moderno con una nuova calandra, fari a Led diurni, ormai un marchio distintivo delle vetture Citroen, e due nuovi colori della carrozzeria. Resta abbastanza “basic” la plancia, che a parte il TouchPad si presenta molto semplice sia a livello di materiali, sia a livello di dispositivi.

Uno dei punti chiave resta sicuramente l’abitabilità: invariate le dimensioni di 4,38 m di lunghezza per 1,81 m di larghezza, che permettono a cinque confortevoli poltroncine singole di ospitare comodamente a bordo sia il guidatore sia i passeggeri. In opzione, con 750 euro in più, è possibile avere due poltroncine che aumentano i posti da 5 a 7. Molto spazioso anche il bagagliaio, con una capienza che va da 675 a 3.000 litri con i sedili posteriori completamente abbattuti. Ai 3.000 litri ne vanno aggiunti poi altri 60 dei vari vani portaoggetti disseminati in tutto l’abitacolo (molto comodi quelli anteriori soprattutto per le donne che tengono sempre tante cose a portata di mano).

Berlingo risponde anche alle esigenze dei professionisti e si propone per questo in versione Van. Sempre disponibile in due lunghezze (L1 con un volume utile fino a 3,7 metri cubi ed L2 fino a 4,1), garantisce una superficie di carico davvero sorprendente, anche grazie agli accessi “intelligenti” e alle ampie porte sia laterali sia posteriori che si aprono fino a 180 gradi. Davanti può ospitare fino a tre persone grazie al posto centrale aggiuntivo (a scelta) per garantire la massima versatilità d’utilizzo.

In definitiva un’auto perfetta per la vita quotidiana, per le famiglie, ma anche per chi ricerca una grande capacità di carico. Un’auto insomma funzionale, che non dimentica il lato stilistico e tecnologico da cui oggi nessuno può più prescindere.

GAMMA MOTORI E PREZZI
I prezzi partono da 18.750 e arrivano a 23.850 euro per la versione Multispace. Due gli allestimenti disponibili, Feel e Xtr, per 2 motorizzazioni benzina e 5 diesel tutte con tecnologia Blue HDI: VTi 95, VTi 120, Blue HDi 75, Blue HDi 100, Blue HDi 100 S&S, Blue HDi 100 S&S ETG6 e Blue HDi 120 S&S.

Per la versione Van una motorizzazione benzina e tre turbo diesel common rail: VTi 95 cv, 1.6 HDi 75 e 90 cv (Euro 5) e Blue HDi 120 S&S (disponibile anche con cambio automatico a 6 marce). I prezzi per la versione Van sono compresi nella forbice 16.239,14 e 23.363,94 euro. La gamma di motorizzazioni Van è completata dalla versione elettrica che dispone di 67 cv di potenza e 170 chilometri di autonomia e di una batteria che si ricarica in fase di decelerazione o di frenata.