Mille chilometri, da percorrere a bordo di leggendarie auto d’epoca, attraverso i luoghi e le residenze nobiliari più affascinanti della Sicilia. È il Raid dell’Etna, giunto alla sua 21esima edizione e presentato oggi, giovedì 20 settembre, nella sala giunta di Palazzo degli Elefanti in presenza del sindaco di Catania, Salvo Pogliese. “È un onore per me essere qui presente come sindaco – ha commentato Pogliese –. Si tratta di un’iniziativa dalla grande valenza turistica e promozionale per il nostro territorio che dura da ben ventuno anni e che riesce a richiamare intere generazioni di sportivi e appassionati da tutto il mondo”.

Raid Etna 2018
Da sinistra: Stefano Consoli, Salvo Pogliese e Giovanni Spina durante la conferenza stampa di presenta del Raid dell’Etna 2018.

Il Raid dell’Etna 2018 si svolgerà dal 23 al 29 settembre e vede 80 equipaggi iscritti, che “si affronteranno in una avvincente e alquanto tecnica gara di regolarità – affermano i patron dell’iniziativa, Giovanni Spigna e Stefano Consoli –. Non mancheranno poi momenti di cultura e intrattenimento, con visite guidate nei centri storici e in alcune delle più prestigiose dimore nobiliari siciliane, per offrire un’esperienza non solo di viaggio ma anche di intrattenimento, che consentirà alle presenze internazionali di scoprire e apprezzare il nostro territorio”.

Le vetture partiranno domenica 23 settembre da Palermo, in occasione della “Giornata Nazionale del veicolo d’epoca”, e attraverseranno – tra 60 prove cronometrate e 40 controlli orario – tutta la costa occidentale fino ad arrivare nel cuore di Catania sabato 29 settembre. Monreale, Erice, Partinico, Selinunte, Mazara del Vallo, Mazara e Trapani sono solo alcune delle località che ospiteranno il Raid dell’Etna 2018. Quest’anno si registrano presenze da Stati Uniti, Colombia, Sudafrica, Inghilterra, Austria e Germania, oltre alla straordinaria partecipazione di Richard Carpenter, star della musica pop Anni ‘70 e membro del duo musicale The Carpenters.

Qui il Programma Raid dell’Etna 2018