L’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi ha firmato una partnership tecnologica con Google per dotare i propri veicoli del sistema operativo Android. La collaborazione consentirà di offrire servizi di infotainment intelligenti e applicazioni a partire dal 2021. I veicoli venduti dall’Alleanza, nella maggior parte dei mercati, proporranno così la navigazione su Google Maps, l’accesso alle app automobilistiche di Google Play Store e il controllo vocale tramite Google Assistant. Anche se i veicoli dell’Alleanza utilizzeranno la piattaforma comune Android, ciascun brand avrà la possibilità di integrare una propria interfaccia e proprie funzionalità. Ovviamente, l’ambiente proposto sarà compatibile anche con dispositivi basati su altri sistemi operativi, come Apple iOS.

“La partnership con Google – ha dichiarato Hadi Zablit, vice presidente business development Renault-Nissan-Mitsubishi – consentirà ai nostri clienti di beneficiare di una ricca esperienza utente, grazie all’integrazione nei nostri veicoli di funzionalità attualmente disponibili solo all’esterno, o in misura molto limitata all’interno del veicolo, collegando, quando possibile, un dispositivo Android. Oltre a proporre le funzionalità e i servizi più popolari di Google offriremo un’esperienza connessa completamente inedita e senza soluzione di continuità, dentro e fuori dai nostri veicoli”.

La partnership con Google rientra nel piano a medio termine “Alliance 2022”, che prevede, tra i numerosi obiettivi, quello di equipaggiare un numero sempre più elevato di veicoli con servizi di connettività di bordo. Il piano, inoltre, prevede il lancio di 12 nuovi modelli 100% elettrici, lo sviluppo di tecnologie di guida autonoma e lo sviluppo dell’Alliance Intelligent Cloud, che assicura ai sistemi infotainment una connettività sicura tramite una piattaforma che integra la gestione dei dati, i servizi di infotainment, gli aggiornamenti e la diagnostica remota dei veicoli.

Integrando la piattaforma Android con i nostri sistemi di infotainment – ha dichiarato aggiunge Kal Mos, vice presidente veicoli connessi dell’Alleanza –i nostri veicoli saranno più connessi e più intelligenti. Google Assistant, che utilizza la tecnologia avanzata di Google in materia di intelligenza artificiale, diventerà il principale vettore di interazione tra il conducente e il suo veicolo. Google Maps e Google Assistant permetteranno ai nostri clienti di beneficiare delle applicazioni più avanzate sul mercato. Con l’accesso a bordo a Google Play Store, essi disporranno di un ecosistema aperto e sicuro di applicazioni Android specificamente progettate per un utilizzo all’interno del veicolo”.