Si è tenuta ieri a Roma, nel palazzo delle Federazioni Sportive di viale Tiziano 74, l’udienza del Tribunale Federale nel procedimento a carico di Romano Fenati per lo scellerato gesto durante il GP di Misano di Moto2, costato già a Fenati la rescissione del contratto con il Marinelli Snipers Team.

Prima dell’avvio del dibattimento, Fenati e i suoi difensori hanno chiesto un patteggiamento, rappresentando le scuse di Fenati per l’accaduto e riconoscendo la piena ammissione dei fatti. Determinata la sanzione nel ritiro della licenza per un periodo di otto mesi, visto l’atteggiamento processuale relativo all’ammissione dei fatti la sanzione è stata ridotta di un terzo e pertanto, dopo il consenso del Procuratore Federale, rideterminata nel ritiro della licenza per un periodo di 5 mesi e 10 giorni. Il periodo di ritiro viene calcolato dall’inizio della sospensione cautelare (11-09-2018), per cui il termine della sospensione della licenza è fissato al 21 febbraio 2019.