Si aggravano le condizioni di Marchionne, Mike Manley nuovo Ceo di FCA

Fca in una nota: “Non potrà tornare a lavorare”. Il Cda convocato d’urgenza oggi ha nominato l’attuale capo di Jeep nuovo amministratore delegato di Fca. Luis Camilleri a.d. di Ferrari, Suzanne Heywood presidente di Cnh.

FCA Sergio Marchionne

Finisce l’era Marchionne in FCA. Al suo posto nel ruolo di amministratore delegato ci sarà Mike Manley, mentre Luis Camilleri è il nuovo amministratore delegato di Ferrari, con John Elkann presidente, e Suzanne Heywood nuovo presidente di Cnh Industrial. La fine dell’era Marchionne era in programma per il prossimo aprile, ma la rivoluzione del Lingotto è arriva a sorpresa oggi. Motivo, il peggioramento delle condizioni di salute del manager italo-canadese: “in settimana – si legge nel comunicato diffuso da Fca qualche ora fa – sono sopraggiunte complicazioni inattese durante la convalescenza post-operatoria, aggravatesi ulteriormente nelle ultime ore”.

Il Gruppo fa sapere che Marchionne “non potrà riprendere la sua attività lavorativa” e per questo motivo il Consiglio di Amministrazione, riunitosi oggi con urgenza, “ha deciso di accelerare il processo di transizione per la carica di Ceo in atto ormai da mesi e ha nominato Mike Manley amministratore delegato”.

“Si tratta di una situazione impensabile fino a poche ore fa – ha dichiarato John Elkann –, che lascia a tutti quanti un senso di ingiustizia. Il mio primo pensiero va a Sergio e alla sua famiglia. Quello che mi ha colpito di Sergio fin dall’inizio, quando ci incontrammo per parlare della possibilità che venisse a lavorare per il Gruppo, più ancora delle sue capacità manageriali e di una intelligenza fuori dal comune, furono le sue qualità umane, la sua generosità e il suo modo di capire le persone. Per tanti Sergio è stato un leader illuminato, un punto di riferimento ineguagliabile. Per me è stato una persona con cui confrontarsi e di cui fidarsi, un mentore e soprattutto un amico. Per me è stato un privilegio poter avere Sergio al mio fianco per tutti questi anni”.

Chi è Mike Manley

Nato a Edenbridge, Gran Bretagna, Manley è stato capo del brand Jeep da giugno 2009 e capo del brand Ram da ottobre 2015. In precedenza ha ricoperto il ruolo di Chief Operating Officer per la region Apac e diretto le attività internazionali di Chrysler fuori dell’area Nafta, con la responsabilità di implementare gli accordi di cooperazione per la distribuzione dei prodotti del Gruppo Chrysler attraverso il network internazionale di Fiat.

Da dicembre 2008 è stato Executive Vice President – International Sales e Global Product Planning Operations. In questa posizione, è stato responsabile della pianificazione prodotto e di tutte le attività di vendita al di fuori del Nord America. Ha un Master of Business Administration dell’Ashridge Management College e un Bachelor of Science in ingegneria della Southbank University di Londra.