Dopo il prototipo smart forrail per viaggiare lungo i binari della ferrovia, smart si lancia alla conquista del mare con il concept forsea, la prima vettura anfibia nella storia di smart. Il “varo” della smart forsea, il cui sviluppo ha coinvolto Focaccia Group di Cervia già protagonista nell’allestimento della forfood, è previsto la prossima estate con la traversata inaugurale dello Stretto di Messina.

smart_forsea8

Grazie ad un attento studio fluidodinamico e alle ruote che si inclinano di 35°, la smart forsea è in grado di assicurare una velocità di crociera di 10 nodi, con punte di 15, e un’autonomia di navigazione di 3 ore. Il motore posteriore da 90 cv ha facilitato l’integrazione di un idrogetto appositamente progettato e collegato a una presa di forza sul differenziale posteriore. Il passaggio di trazione tra le ruote posteriori e l’idrogetto è assicurato da una centralina elettronica.

La smart forsea offre due comodi posti e un ampio specchio di poppa rivestito in teck e ispirato alle tipiche imbarcazioni “lobster”, mentre la dotazione di bordo include un piccolo frigo e una glacette per tenere in fresco una bottiglia.