Toyota ha deciso di ripescare il nome “Corolla” per il suo nuovo modello di segmento C, che sarà declinato in versione Hatchback, Sedan e Touring Sport e che arriverà sul mercato nei primi mesi del 2019. Un modo per ricordare quanto questo modello abbia segnato una pagina di storia dell’auto (è il più venduto al mondo con oltre 45 milioni di unità dal 1966 a oggi) e per ammettere il fallimento della Auris.

Il ritorno al passato coincide con l’introduzione sulla nuova Corolla dell’inedita piattaforma Toyota New Global Architecture, che andrà a sostituire le tre piattaforme attuali. Alla nuova piattaforma si abbineranno i motori full-hybrid electric di ultima generazione. “I rinomati valori di qualità, durata e affidabilità della gamma Corolla saranno rafforzati da valori più emotivi a cui aspirano i nostri clienti, come un design distintivo, raffinatezza degli interni, maggiori prestazioni e potenti ed efficienti propulsori full-hybrid electric – ha dichiarato Johan van Zyl, presidente e Ceo di Toyota Motor Europe –. Quale momento migliore del lancio di una gamma completamente nuova per reintrodurre il marchio Corolla nel segmento C?”. I primi modelli a esordire saranno la nuova Corolla Touring Sports e la nuova Corolla Hatchback, attese al debutto mondiale al Salone di Parigi.