L’annuncio ufficiale è arrivato stamattina: Peugeot ha acquistato Opel. Il Gruppo Psa – che detiene i brand auto Peugeot, Citroen e DS – ha raggiunto l’accordo con General Motors per l’acquisizione di Opel per una cifra di 1,3 miliardi di euro più l’acquisizione delle attività finanziarie europee di GM per 900 milioni di euro.

L’operazione poterà Psa a essere la seconda Casa automobilistica europea con una quota di mercato del 17%.

L’acquisizione si spiega con il grosso deficit europeo di Gm, che lo scorso anno ha perso 257 milioni di dollari e in 16 anni ha segnato un conto in rosso di 15 milioni di dollari. “Siamo fiduciosi nella significativa accelerazione del risanamento di Opel/Vauxhall con il nostro sostegno, nel rispetto degli impegni assunti da Gm verso i dipendenti”, ha detto il numero uno di Psa, Carlos Tavares.

Il numero uno di General Motors, Mary Barra, in conferenza stampa a Parigi ha salutato l’accordo come una “vittoria per tutti gli azionisti” e un “successo a lungo termine”. Anche Carlos Tavares plaude all’accordo, ribadendo alla stampa come l’obiettivo sia essere “secondi sul mercato europeo”.