Un hoverboard firmato Lexus? Ecco il “volopattino” di lusso

Il brand delle auto di lusso ha collaborato con i maggiori esperti mondiali in tecnologia superconduttiva per creare uno degli hoverboard più avanzati mai sviluppati che funziona attraverso il metodo della levitazione magnetica e permette di effettuare sorprendenti movimenti senza attrito.

Un hoverboard firmato Lexus? Ecco il “volopattino” di lusso

Ve lo ricordate il “volopattino” di Ritorno al Futuro? Quello che Marty McFly usa per scappare dal nipote di Biff nel secondo episodio della mitica trilogia cinematografica? Bene, potremmo vedere a breve un “volopattino” firmato Lexus.

Il brand delle auto di lusso ha infatti collaborato con i maggiori esperti mondiali in tecnologia superconduttiva per creare uno degli hoverboard più avanzati mai sviluppati.

“In Lexus lanciamo costantemente sfide a noi stessi e ai nostri partner, per spingerci oltre i limiti del possibile. Il nostro progetto hoverboard è il perfetto esempio delle cose incredibili che si possono realizzare attraverso il connubio tra tecnologia, design e immaginazione”, Mark Templin, vicepresidente esecutivo di Lexus International.

Un hoverboard firmato Lexus? Ecco il “volopattino” di lusso

L’hoverboard di Lexus funziona attraverso il metodo della levitazione magnetica, che permette di effettuare sorprendenti movimenti senza attrito. Superconduttori raffreddati in azoto liquido vengono combinati con magneti permanenti per “volare” con lo skateboard del futuro, caratterizzato dall’iconica forma a griglia affusolata di Lexus e composto dagli stessi materiali che si trovano nelle auto di lusso del marchio, come il bambù naturale.

L’hoverboard rientra nel quarto progetto della campagna Lexus “Amazing in Motion”, che vuole esibire la creatività e l’innovazione del marchio. Il collaudo si terrà a Barcellona, in Spagna, nelle prossime settimane e durerà per tutta l’estate. È un prototipo, quindi, e non sarà messo in vendita. Chissa però se a breve quando si acquisterà un’automobile Lexus nel bagagliaio non ci si ritrovi con questo speciale gadget. Un optional per la mobilità urbana a impatto zero niente male, vero?