“Vacanze Sicure” è l’iniziativa di Polstrada e Pneumatici sotto controllo che vuole sensibilizzare gli automobilisti sull’importanza del pneumatico per la sicurezza stradale e quest’anno nella sua quattordicesima edizione coinvolgerà Emilia Romagna, Sicilia, Calabria, Trentino Alto Adige, Sardegna e Puglia.

Il progetto, che ogni anno a rotazione coinvolge alcuni Compartimenti, si divide in una prima parte di attività formativa in aula e in una seconda parte in strada per i controlli (oltre 10.000), che dal 20 aprile al 5 giugno si concentreranno sulle regioni che aderiscono al progetto di quest’anno. Al termine del controllo, i dati raccolti verranno analizzati secondo il modello del Politecnico di Torino e i risultati verranno pubblicati a luglio.

Ogni regione è stata già controllata, anche più volte, durante questi anni e il numero dei controlli totali su tutto il territorio supera i 150.000. Le infrazioni più comuni sono le gomme lisce, danneggiate, non corrispondenti alla carta di circolazione o non omologate.

L’iniziativa ha ottenuto risultati positivi sia per l’informazione e la sensibilizzazione, sia per la riduzione delle infrazioni. Si è riscontrato, infatti, che a distanza di tempo le infrazioni sono diminuite nei luoghi dove erano stati fatti i controlli negli anni precedenti.

“Purtroppo sono ancora troppi i conducenti che circolano con pneumatici lisci o danneggiati e che utilizzano pneumatici non omologati – dichiara il direttore del servizio Polizia Stradale, Giuseppe Bisogno -. Per contrastare questa tendenza è necessario un impegno a 360 gradi: prevenzione, controlli, informazione, per promuovere un nuovo approccio culturale di legalità sulle strade. È importante comprendere che non si tratta solo di evitare la sanzione pecuniaria, in gioco c’è un interesse certamente superiore: la nostra e l’altrui sicurezza. Grazie all’iniziativa Vacanze Sicure, continuiamo a richiamare l’attenzione degli utenti sull’importanza di un’attenta manutenzione del veicolo, pneumatici in primis, per viaggiare sicuri”.

La manutenzione dell’auto ha un ruolo fondamentale per la sicurezza stradale e spesso le gomme presentato tagli o bozze causati dalle buche nelle strade. È dunque importante per chi si vuole mettersi in viaggio far controllare da un gommista lo stato degli pneumatici. Operazione che, però, non viene fatta dagli automobilisti.

“Oltre il 52% degli automobilisti circola con gomme sotto gonfiate – ricorda Fabio Bertolotti, direttore di Assogomma –. Un problema di sicurezza in quanto la frenata si allunga e la sterzata è meno precisa, ma anche un danno per l’ambiente e per il portafoglio, visto che i consumi di carburante aumentano fino al 15% e le gomme si usurano in maniera disomogenea e quindi vanno sostituite prima”.