Secondo alle spalle del fenomeno Marc Marquez. Il vecchio della MotoGP, al secolo Valentino Rossi, è soddisfatto della stagione appena archiviata e guarda con convinto ottimismo al 2015.
<<Sono molto contento della stagione 2014dice il Dottore –  Il bilancio è sicuramente positivo, soprattutto per l’importanza che aveva per me. Era la stagione chiave, dovevo decidere il mio futuro. Più di una volta mi sono messo seriamente in discussione perché dovevo decidere se continuare o no. Il mio target è sempre stato quello di arrivare davanti e lottare per il podio. Quest’anno è successo ciò che volevo. Ho fatto cambiamenti importanti e anche molto difficili a inizio stagione, hanno funzionato e ora sono felice. Sono stato sempre stato lì davanti, ho fatto belle gare e belle battaglie>>.
Argomento decimo titolo mondiale. <<Io ci credo, l’ho sempre dettoannuncia Vale –  Dopo quest’anno, ci credo ancora di più. Perché siamo lì, siamo vicini. Certo, non sarà facile, perché Lorenzo l’anno prossimo sarà più forte e soprattutto perché quest’anno Marquez ha vinto tredici gare… dieci più di me… La differenza è tanta. Per colmare questo gap devo lavorare ancora di più su me stesso, lavorare meglio con Silvano e, certamente, anche Yamaha ci deve dare una mano. Quest’anno, soprattutto all’inizio, la Honda era più competitiva di noi e la prima metà della stagione è stata fin troppo facile per Marquez. Se lo vogliamo mettere in difficoltà, dobbiamo stargli più vicini fin dall’inizio>>.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte.