Con la nuova Panamera Turbo S E-Hybrid, per la prima volta, Porsche presenta un modello top di gamma ibrido plug-in. Il motore V8 da quattro litri e 550 cv, infatti, lavora in combinazione con un motore elettrico da 136 cv sviluppando una potenza complessiva di 680 cv e una coppia di 850 Nm, in grado di garantire lo sprint 0-100 km/h in appena 3,4 secondi e raggiungere una velocità massima di 310 km/h.

Dopo la Panamera 4 E-Hybrid che combina un motore V6 con un motore elettrico, quindi, Porsche dimostra ancora una volta quanto stia puntando sulla tecnologia ibrida e quale sia il potenziale. Come per tutti gli altri modelli Panamera di seconda generazione, il trasferimento della potenza alla trazione integrale adattiva Porsche Traction Management (PTM) è affidato al cambio a doppia frizione PDK a otto rapporti.

Una batteria agli ioni di litio con potenza di 14,1 kWh raffreddata a liquido alimenta il motore elettrico. La batteria, integrata nella parte posteriore, può essere completamente ricaricata in 6 ore tramite una presa da 230 V e 10 Ampere (A). Impiegando il caricabatteria on board opzionale da 7,2 kW e una presa da 230 V e 32 A al posto del caricabatteria da 3,6 kW di serie, la batteria si ricarica completamente in 2,4 ore. Il processo di ricarica può essere avviato tramite un timer o l’app Porsche Connect (per smartphone ed Apple Watch).

Il nuovo modello top di gamma della nuova Panamera sarà lanciato a luglio 2017, dopo aver celebrato la propria anteprima mondiale al Salone di Ginevra 2017, in programma dal 7 al 19 marzo, e sarà proposta da subito anche in versione Executive con passo allungato di 150 mm e asse posteriore sterzante di serie. In Italia la Panamera Turbo S E-Hybrid avrà un prezzo a partire da 191.676 euro; la versione a passo lungo da 205.462 euro.